Home > Informazioni generali

  • 2016 MARLINS TIME OF YEAR EVALUATE ...

  • 45 INSIDE 45 EVAN SCRIBNER



























La nostra attività interessa i bacini idrografici in sinistra del fiume Arno, tra Rignano sull’Arno e Marcignana di Empoli nei comprensori di bonifica n.21 (Valdelsa) e n.22 (Colline del Chianti).


Galleria fotografica (3 foto)

L’attività del Consorzio di Bonifica per la difesa del suolo e la tutela dell’ambiente della Toscana Centrale mira al conseguimento dei fini istituzionali di statuto, espletando le funzioni ed i compiti attribuiti dalla Legge (R.D.L. 215/33L.R.T. 34/94, norme correlate e modifiche).

In particolare provvede:

  • ad elaborare, le proposte di Piano Generale di Bonifica e contribuire alla predisposizione dei programmi regionali di cui agli artt. 8 e 33 della L.R.T. 34/94;
  • a progettare le opere di bonifica, e su concessione, di difesa del suolo e di sistemazione idraulica, regimazione idrogeologica ed assetto del territorio contenute nel Piano Generale di Bonifica, oppure qualsiasi altra opera pubblica di interesse del comprensorio, ai sensi della L.R.T. 91/98;
  • a realizzare, su concessione, le opere di bonifica, di difesa del suolo e di sistemazione idraulica, regimazione idrogeologica ed assetto del territorio, oppure qualsiasi altra opera pubblica di interesse del comprensorio, ai sensi della L.R.T. 91/98;
  • alla prevenzione del rischio idraulico sui corsi d’acqua ricadenti nel comprensorio mediante: I) la manutenzione e l’esercizio delle opere di bonifica, nonché la manutenzione delle opere idrauliche nei corsi d’acqua naturali, nel rispetto di quanto disposto dalla vigente legislazione statale e regionale; II) azioni di monitoraggio ambientale; III) la collaborazione con gli Enti competenti per la definizione dei piani di protezione civile e la loro attuazione;
  • a collaborare con gli Enti Locali su problematiche di interesse comune in particolare inerenti l’utilizzo e l’assetto del territorio (anche, su concessione, elaborando progetti di opere, realizzandole, dirigendone l’esecuzione);
  • a progettare e realizzare le opere di competenza privata, per incarico degli interessati; assistere la proprietà consorziata nell’attuazione degli interventi di miglioramento fondiario;
  • ad esercitare le funzioni di consorzio idraulico di difesa e di scolo ai sensi della L.R.T. 34/94;
  • a svolgere secondo normativa le funzioni affidate dagli Enti e/o derivanti da avvalimenti, in materia di opere idrauliche;
  • a produrre iniziative per la valorizzazione economico-agraria e ambientale del comprensorio;
  • alla formulazione di programmi di tutela nonché alla gestione e conservazione di aree di particolare pregio ambientale, unitamente agli altri soggetti competenti;
  • a proporre e realizzare, in collaborazione con gli altri enti e istituzioni competenti, interventi di tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio storico, archeologico ed ambientale, costituito da antiche strutture e manufatti appartenenti alle sistemazioni idrauliche ed irrigue presenti nel territorio.

ATTENZIONE
Ai sensi della L.R. 79/2012 il Consorzio di Bonifica della Toscana Centrale è stato soppresso il 28 febbraio 2014 e a decorrere dal 1 marzo 2014 è subentrato in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi, nelle competenze amministrative e territoriali e nelle funzioni di programmazione ed esecuzione delle attività tecnico-operative, il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno.
Per aggiornamenti consultare il nuovo sito internet: WWW.CBMV.IT